Chiese e luoghi di culto abruzzesi - Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi

Montorio al V.

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi

 
 

Il paesino di Brozzi, frazione di Montorio al Vomano (Teramo) oggi non esiste più: l’ha completamente fagocitato la vegetazione dopo essere stato abbandonato a se stesso dai suoi abitanti oltre venti anni fa. Da lontano, lungo i fianchi della collina, rimangono ancora visibili solo alcune facciate di antiche case dai finestroni vuoti e qualche muro diroccato. Più a valle sono nate nel frattempo numerose villette e graziose abitazioni, a formare un nuovo nucleo: Villa Brozzi. Si trova a m.402 s.l.m. in prossimità di un antico insediamento romano sul quale sorge la bella chiesetta medievale di S.Maria a Brecciano che un attento e solerte comitato di volenterosi cittadini si adopra a tenere efficiente ed accogliente. Di essa si conosceva l’esistenza già nel 1154 e si presenta oggi nelle vesti dell’ultimo restauro, quello del 2004: ha copertura a capanna ed ingresso laterale tramite un semplice portale con architrave piano in pietra. In corrispondenza della parete posteriore si erge un campanile a vela che ospita due campane. La muratura è costituita da pietre squadrate legate da poca malta ed in una delle cornici dei finestroni laterali è rimesso in opera, al contrario, uno spezzone in pietra con porzioni di scritte latine. L’interno è a navata unica, ma un grande arco a tutto sesto lungo la parete di destra, molto simile a quello presente nella chiesa di S.Flaviano a Tavolero, lascia intuire la presenza nel passato di un ambiente laterale aggiuntivo. Alla fine della navata non c’è abside e nella zona presbiteriale sopraelevata di due gradini rispetto al resto trova posto un bel ciborio del XIV secolo con volta a crociera e con archi ad ogiva che poggiano su colonnine ottagonali. Sui capitelli di queste è riprodotto lo stemma di Montorio al Vomano costituito da tre monti all’italiana sormontati da tre spighe. Al di sotto del ciborio si trova l’altare, la cui mensa è costituita da una pietra forse proveniente da un luogo di culto preesistente. All’interno è rimessa in opera un architrave in marmo recante una porzione di epigrafe latina. Vi si conserva una bella Madonna con Bambino in legno di ulivo risalente forse al XIII secolo ed attribuita al Maestro della Santa Caterina Gualino, straordinario intagliatore abruzzese attivo tra il XIII ed il IX secolo. Si tratta dello stesso autore della Madonna di Teramo, opera policroma in legno conservata nel Duomo di Teramo.

Per arrivarci da Teramo, da cui dista circa Km.9 (vedi mappa): si percorre la S.S.80 in direzione di Montorio al Vomano per circa Km.7, poi si gira a destra seguendo l’indicazione stradale. La chiesa si trova in una stradina laterale appena all’ingresso del paese, a vista dalla strada principale.

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi: scritte latine

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi: ciborio

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi: arco laterale

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi: acquasantiera in pietra con piedestallo

 

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2011)

 

 

Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente copiate,
utilizzate e distribuite, purchè non a fini di lucro e purchè,
  in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.

 

 

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi: mensa d'altare

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi: ciborio

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi: statua lignea di Madonna con Bambino (XIII sec.)

Chiesa di S. Maria a Brecciano a Villa Brozzi: architrave con scritte latine

 

 

www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it