Chiese e luoghi di culto abruzzesi - Chiesa di S. Maria a Guazzano di Campli

Campli

Chiesa di S. Maria a Guazzano

 
 

La Chiesa di S. Maria nella frazione Guazzano di Campli (Teramo) ci appare oggi in condizioni discretamente buone, dopo un abbastanza recente restauro, effettuato su uno precedente di fine Ottocento. Citata in numerosi documenti medievali come Chiesa di S. Lorenzo in località Caniano  o Cazano, la Chiesa di S. Maria vera e propria risulta per la prima volta intorno al 1530, situata in territorio di Cazanum. E’ costituita da un vano unico che termina con un'abside. La copertura è a capanna ed è sorretta da capriate in legno. Staccata dall’edificio, ma appoggiata alla parete di destra vicino all’abside, c’è la torre campanaria. A pianta quadrata, reca una lapide con la data 1883, lì collocata all’epoca del precedente restauro. All’interno quattro statue di materiale fittile fanno da contorno ad una Madonna con Bambino sulle ginocchia, dello stesso materiale.

Per arrivare a Guazzano da Teramo (vedi mappa): si prende la S.S. 81 per Ascoli Piceno e dopo circa 10 Km. si gira a sinistra in direzione di Leofara. La chiesa si incontra lungo la strada dopo pochi chilometri.

S. Maria a Guazzano di Campli: il campanile con la lapide riportante l'anno 1883

S. Maria a Guazzano di Campli: la lapide sul campanile riportante l'anno 1883

S. Maria a Guazzano di Campli: l'interno

S. Maria a Guazzano di Campli: l'interno

 

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2009)

 

 

Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente
copiate, utilizzate e distribuite, purchè non a fini di lucro
e purchè, in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.

 

 

 

S. Maria a Guazzano di Campli: la chiesa

S. Maria a Guazzano di Campli: il portale

S. Maria a Guazzano di Campli: le capriate in legno che sorreggono il tetto

S. Maria a Guazzano di Campli: l'interno

S. Maria a Guazzano di Campli: la statua della Madonna con Bambino

S. Maria a Guazzano di Campli: l'interno

 

 

www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it