Paesi e borghi disabitati dei Monti della Laga nella provincia di Teramo - Masseri

Borghi

Masseri

 
 

Il piccolo nucleo di case che costituisce Màsseri, frazione di Campli (Teramo) a m.465 s.l.m., ormai non è più raggiungibile, ne’ in auto ne’ a piedi, perchè divenuto completamente preda della natura. La vegetazione spontanea, i rovi, i sambuchi, hanno coperto quasi ogni mattone, hanno riempito ogni anfratto ed hanno conquistato le stradine, la piazzetta e persino i muri, che a suo tempo furono puntellati con travi di legno nel disperato tentativo di impedire che venissero giù. Per avvicinarsi alle costruzioni rimaste occorre farsi largo con circospezione e decisione tra la vegetazione spesso inestricabile che avviluppa ogni cosa. Il terreno su cui era costruito il villaggio, cinque o sei edifici stretti attorno alla Chiesa del Rosario, era quasi completamente di proprietà della famiglia teramana dei De Santis, che abitava nel palazzotto più grande del borgo, ancora ben visibile anche se ormai fatiscente. La chiesa era con copertura a capanna ed un piccolo campanile a vela in corrispondenza della parete posteriore sosteneva una campana. L’interno, a navata unica, presentava larga parte del soffitto affrescata: ancora oggi se ne distinguono i colori, ancora incredibilmente vividi. Sul finire degli anni Sessanta del secolo scorso il pericolo di un frana del costone su cui Màsseri è abbarbicata minacciò l’incolumità degli abitanti, i quali dovettero abbandonare quelle case e sistemarsi nei paesi limitrofi, principalmente a Paduli.

Per arrivarci da Teramo da cui dista Km. 14 circa (vedi mappa): si percorre la S.S.81 in direzione di Ascoli Piceno fino al bivio per Campli. Qui si gira a destra e, subito dopo il centro abitato di Nocella, ancora a destra in direzione Paduli e Pastinella. Si raggiunge questa frazione, la si oltrepassa e si prosegue con l’auto fino a che è possibile, cioè per circa 1 Km., poi si prosegue a piedi, quando i primi ruderi delle case di Màsseri sono già a vista.

Masseri: panorama

Masseri: volta affrescata della Chiesa del Rosario

Masseri: ruderi

Masseri: ruderi

Masseri: ruderi

Masseri: ruderi

 

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2011)

 

Le immagini ed i testi presenti in questo sito possono 
essere liberamente copiati, utilizzati e distribuiti,
purchè non a fini di lucro e purchè, in caso di utilizzo,
se ne citino l’autore e la fonte.

 

 

Màsseri: ruderi del Palazzotto De Santis

Màsseri: ruderi

Màsseri: timpano della Chiesa del Rosario

Masseri: ruderi

Masseri: ruderi

Masseri: ruderi

Masseri: ruderi

Masseri: ruderi

 
www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it