Chiese e luoghi di culto abruzzesi - Chiesa di San Lorenzo ad Elce di Cortino (Te)

Cortino

Chiesa di San Lorenzo ad Elce

 
 

Nel cuore del centro abitato di Elce, frazione di Cortino (Teramo, solo un po’ discosta dalle abitazioni, c’è la Chiesa di San Lorenzo. La costruzione risale al 1600, ma la vediamo oggi strutturalmente solida, in virtù di sapienti restauri che ne hanno conservato nel tempo l’efficienza. E’ con copertura a capanna sorretta dalle travi originarie ed in corrispondenza del portale due campane sono ospitate da un campanile a vela. Questo risulta sporgente rispetto alla facciata in quanto sorretto da due corpose colonne in mattone a faccia vista aggiunte alla struttura preesistente all’inizio del novecento. Le mura perimetrali sono state innalzate in modo da creare grandi specchiature, evidenziando le colonne d’angolo e gli elementi portanti del tetto. L’interno è a navata unica priva di abside; nella zona presbiteriale, sopraelevata di un gradino rispetto al resto, trova posto l’altare ed un antico crocefisso con base, probabilmente del 1700, recante una statua del Cristo rifinita con cura in ogni particolare; un antico Fonte battesimale barocco in pietra ottagonale su piede funge da leggio. Sulla parete dietro l’altare trova posto un bel trittico dipinto su tavola, opera dell’artista Mario Bianchi (1949-2005) di Isola Liri, la cui parte centrale, “Cristo su Elce”, è una stilizzazione di grandi dimensioni del Cristo crocefisso che incombe sul centro abitato di Elce e lo protegge abbracciandolo. Più in basso dell’abitato, in due riquadri, le riproduzioni del volto della Madonna a sinistra, e dell’Arcangelo Gabriele a destra, tratte dalla scena dell’Annunciazione di Giotto. A sinistra, scostata, la riproduzione della Madonna di Van Eyck (pittore fiammingo, 1390-1441), e a destra quella di San Lorenzo di Giotto, entrambe arricchite da insolite cornici in corda. Sulle pareti laterali, le stazioni della Via Crucis, pitture su tavola, sono dello stesso autore del trittico. Sulla parete prospiciente l’altare trova posto un bell’olio su tela raffigurante la Nascita di Gesù, realizzato dell’artista teramano Franco Tommarelli nel 1994. Nella sacrestia fa bella mostra di sè un armadio del 1600 piallato a mano, con ante e cassetti, le cui cerniere sono costituite da chiodi sapientemente incatenati. In esso è custodito un bel Messale del 1675 approvato da Clemente X, che fu Papa dal 1670 al 1676. In una delle case del borgo, probabilmente la più antica, su un architrave è leggibile la data 1789 e su un camino monumentale con frontone decorato, in un cartiglio al centro è la data 1837.

Per arrivarci da Teramo (vedi mappa): si percorre la S.S. 80 in direzione Montorio al Vomano e si svolta, dopo circa 6 Km., verso Valle San Giovanni; si prosegue verso Cortino e subito dopo il centro abitato di Pagliaroli si devia a destra verso Elce, che si incontra lungo la strada e si raggiunge dopo aver percorso complessivamente circa 26 Km.

 

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce: il campanile a vela

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce: antico messale

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce: Fonte Battesimale ottagonale
Elce: camino monumentale del 1837
 
  Elce di Cortino (Teramo)

 Guarda i video su Elce

Elce di Cortino (Teramo)  

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce: pittura su tavola "Cristo su Elce"

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce: Crocefisso

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce: stazioni della Via Crucis

Chiesa di S.Lorenzo ad Elce: copertura sorretta dalle travi originarie

 

 

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2010)

 

 

Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente copiate,
utilizzate e distribuite, purchè non a fini di lucro e purchè,
  in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.
www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it