Paesi e borghi disabitati dei Monti della Laga nella provincia di Teramo - Stivigliano

Borghi

Stivigliano

 
 

Quando si raggiunge Stivigliano, frazione di Valle Castellana (Teramo) a m.822 s.l.m. (I.G.M.), si ha subito la sensazione di entrare in un luogo protetto, quasi un fortino. Percorso a piedi l’ultimo tratto in salita, si è accolti da due edifici imponenti, uno a destra l’altro a sinistra, in parte ristrutturati ed in parte ancora in buono stato: l’ingresso del borgo. Un’iscrizione al centro degli architravi dice che appartengono entrambi alla famiglia Di Martino e che sono stati costruiti nel 1908. Sulla facciata a sud di uno degli edifici più piccoli si evidenzia ancora un gafio, il caratteristico balcone realizzato con tecniche costruttive di origine longobarda. Più avanti un fontanile ormai in disuso ci fa entrare nella vita quotidiana dei laboriosi abitanti di un tempo. Di fianco al fontanile corre il muro perimetrale visivamente inclinato della piccola e dignitosa Chiesa di Santa Maria Assunta, di origine cinquecentesca, sul cui campanile a vela c’è ancora la campana, fusa nel 1913. Più avanti, senza soluzione di continuità, si gira a sinistra verso le poche case che compongono il cuore di Stivigliano, una decina di abitazioni in tutto che si affacciano su una minuscola piazza. Sull’architrave di una delle abitazioni abbastanza in buono stato si legge l’incisione “Patacca Ermenegildo 1927”. La cosa più sorprendente è che vicino a questa casa ce n’è un’altra, più antica e malandata, sul cui architrave si vedono distintamente dei motivi allegorici consunti ed un’incisione fatta alla buona rappresentante certamente un volatile che ricordano le scritture rupestri. In basso, lungo il fosso, boschi di castagni quasi a perdita d’occhio, attraverso cui in circa 70 minuti si potrebbe raggiungere a piedi un altro stupendo borgo abbandonato: Valle Pezzata.

Per arrivare a Stivigliano da Teramo (vedi mappa): imboccata la S.S. 80 che va verso Montorio al Vomano si devia a destra per Villa Ripa e poi sulla S.P. 48 di Bosco Martese per il Ceppo; senza dover arrivare fino al Ceppo, si seguono le indicazioni per la S.P. 49 per Valle Castellana e, prima di giungere a Valle Castellana, si prende a destra la strada per Mattere. Giunti qui si prosegue su una strada sterrata ancora in buone condizioni, la stessa che conduce al piccolo Cimitero, fino a raggiungere, dopo un paio di chilometri, Stivigliano.

Stivigliano di Valle Castellana (Te): la chiesa

Stivigliano di Valle Castellana (Te): architrave con incisione

Stivigliano di Valle Castellana (Te): antica abitazione

Stivigliano di Valle Castellana (Te): la piazzetta

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2009)

Rilevazione I.G.M. di Ferdinando Castellani

Le immagini ed i testi presenti in questo sito possono 
essere liberamente copiati, utilizzati e distribuiti,
purchè non a fini di lucro e purchè, in caso di utilizzo,
se ne citino l’autore e la fonte.
 
 

Stivigliano diu Valle Castellana (Te): le case Di Martino

Stivigliano di Valle Castellana (Te): il fontanile

Stivigliano di Valle Castellana (Te): incisione su un'architrave

Stivigliano di Valle castellana (Te): un edificio ristrutturato

Stivigliano di Valle Castellana (Te): vista di Mattere

Stivigliano di Valle castellana (Te): balcone ristrutturato sotto al quale si intravede un antico gafio

Stivigliano di Valle Castellana (Te): particolare del gafio

 
www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it