Chiese e luoghi di culto abruzzesi - Chiesa di SS.ma Annunziata a Valzo di Valle Castellana

Valle Castellana

Chiesa della SS.ma Annunziata a Valzo

 
 

Lungo la strada a tratti asfaltata e a tratti sterrata che congiunge Olmeto a Valzo, entrambe piccole frazioni di Valle Castellana (Teramo), si incontra tra gli alberi la Chiesa della SS.ma Annunziata. Fu ricostruita sul finire degli anni sessanta del 1900 poco distante da una chiesa preesistente, prediligendo un sito più pianeggiante e riutilizzando gran parte dell'originario materiale da costruzione. Si presenta con copertura a capanna da cui svetta un piccolo campanile a vela e facciata semplice appena ingentilita da un finestrone rotondo. L'interno, costituito da un'aula unica, è semplice ed essenziale e di fianco all'altare una statua della Madonna raccolta in preghiera a mani giunte accoglie i fedeli. Poco distante da lì, più a monte c'è Valzo, m.803 s.l.m., solo qualche abitante e poche case, la più antica delle quali, in pietra e malta, ha incisa su un architrave la data 1883 e vicino alla porta d'ingresso reca una targa in travertino con la scritta "Casa storica dei Monti della Laga - Di Pasquantonio". Parzialmente restaurata secondo condivisibili criteri non invasivi ma conservativi, mostra quasi con orgoglio due "gafi", uno dei quali è ampissimo ed abbraccia quasi l'intera parete che guarda la strada. Il gafio è un particolare tipo di balcone che è testimonianza di antiche tecniche edilizie longobarde; nella provincia se ne incontrano diverse tracce, per esempio a Collegrato, a Castiglione della Valle, a Stivigliano, a Valle Pezzata, a Valloni, ma se ne conoscono solo due ben restaurati, a Valle Piola ed a Leofara.

A 2 Km. più a valle c'è Olmeto, m.750 s.l.m., in tutto meno di una ventina di case per lo più ristrutturate; la sua chiesa venne data alle fiamme dai Piemontesi nel 1861. Completamente disabitate d'inverno, d'estate si animano di nostalgici ed affezionati che trascorrono lì le proprie vacanze con le relative famiglie.

Dal piccolo spiazzo innanzi alla chiesa inizia il Bosco Carmela Cortini. Si tratta di 30 ettari di bosco ceduo interamente compreso nel Parco Nazionale Gran Sasso - Monti della Laga, che il professor Franco Pedrotti, ordinario di Botanica presso l'Università di Camerino, ha acquistato nel 2008 ed intitolato alla defunta moglie Carmela Cortini allo scopo di onorarne la memoria.

Per arrivare a Valzo da Teramo (vedi mappa): si arriva a Valle Castellana percorrendo prima la S.P. 48 di Bosco Martese, poi la S.P. 49 e da lì si prosegue verso Ascoli Piceno; dopo circa 2 Km. si gira a destra per Olmeto e Valzo; si incontra la prima frazione dopo circa Km.3,5 e dopo altri 2 si raggiunge Valzo.

Valzo di Valle Castellana (Te): Chiesa di S. Maria Assunta e boschetto retrostante

Una innocua serpe nei pressi della Chiesa di Valzo di Valle Castellana (Te)

Valzo di Valle Castellana (Te): Casa storica dei Monti della Laga (1883)

Valzo di Valle Castellana (Te): gafio semirestaurato

Valzo di Valle Castellana (Te): gafi costruiti con antiche tecniche longobarde

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2009)

 

Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente
copiate, utilizzate e distribuite, purchè non a fini di lucro
e purchè, in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.ì
 

Chiesa di S. Maria Assunta a Valzo di Valle Castellana (Te)

Valzo di Valle Castellana (Te): Chiesa di S. Maria Assunta

La frazione di Olmeto vista dalla chiesa di Valzo di Valle Castellana (Te)

Bosco di Valzo di Valle Castellana (Te) intitolato alla biologa Carmela Cortini Pedrotti

Valzo di Valle Castellana (Te): Casa storica dei Monti della Laga (1883)

Valzo di Valle Castellana (Te): gafio semirestaurato

Valzo di Valle Castellana (Te): gafio ripristinato in una casa ristrutturata

 

www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it