Chiese e luoghi di culto abruzzesi - Oratorio di S.Rocco a Corropoli

Corropoli

Oratorio di S.Rocco a Corropoli

 
 

Corropoli è una industriosa cittadina della provincia di Teramo posta a m.132 s.l.m. Sulla via per la contrada di Ravigliano si incontra, nel bel mezzo di un bivio, l’Oratorio di S.Rocco, chiamato anche “La Cona”, forse per via della presenza in passato nella chiesetta di qualche icona sacra particolarmente significativa. La costruzione, ottagonale come molti Oratori simili, risale al Settecento e venne dedicata a S.Rocco probabilmente per ringraziamento allo scampato pericolo di un’epidemia di peste. In facciata si apre un semplice portale ad architrave piano incorniciato in laterizio e dalla sua sommità si alza un piccolo campanile a vela per una campana.

Altri edifici sacri a Corropoli sono: la Chiesa di S.Agnese o Santuario della Madonna del Sabato Santo, il Monastero di S.Maria ad Majulanum (Badia), il Monastero di S.Benedetto a Gabiano, la Chiesa di S.Donato, la Chiesa di S.Giuseppe, la Chiesa di S.Scolastica, la Chiesa di S.Maria degli Angeli (Montagnola), l’Oratorio di S.Giuseppe in Ravigliano.

Per raggiungerla da Teramo, da cui dista circa Km.34 (vedi mappa), si percorre la S.S.80 in direzione di Giulianova fino all’incrocio con la Pedemontana. Imboccata questa, la si percorre fino a S.Onofrio, per raggiungere poi la Val Vibrata (SP 259) a Garrufo. Si prosegue poi in direzione mare fino a Nereto, oltrepassato il quale si gira poi a sinistra verso il centro abitato di Corropoli.

Oratorio di S.Rocco a Corropoli (Te).

Oratorio di S.Rocco a Corropoli (Te).

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2013)

 

 

 

Oratorio di S.Rocco a Corropoli (Te).

Oratorio di S.Rocco a Corropoli (Te).

Oratorio di S.Rocco a Corropoli (Te).

Oratorio di S.Rocco a Corropoli (Te).

 

Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente
copiate, utilizzate e distribuite, purchè non a fini di lucro
e purchè, in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.

 

 

www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it