Chiese e luoghi di culto abruzzesi - Chiesa di S.Agnese a Corropoli

Corropoli

Chiesa di S.Agnese a Corropoli

 
 

Corropoli è una industriosa cittadina della provincia di Teramo posta a m.132 s.l.m. A due passi dalla centrale Piazza Pie’ di Corte realizzata nel 1828 con l’abbattimento dell’antico Palazzo baronale degli Acquaviva, in mezzo alle case per lo più ottocentesche è la Chiesa di S.Agnese o Santuario della Madonna del Sabato Santo. Nota già nel 1324, l’edificio attuale è il frutto di un ampliamento avvenuto nel Cinquecento e di restauri ottocenteschi in occasione dei quali venne realizzata la facciata in laterizio. Su di essa si apre un portale con arco a tutto sesto tra due colonne che sostengono il timpano. Il campanile, anch’esso in laterizio, è appoggiato alla parete posteriore della chiesa ed è a pianta quadrata; costruito da maestranze lombarde, è cinquecentesco ed è uno del “Quattro campanili fratelli” insieme a quelli di Teramo, Atri e Campli. Dal 1940, in seguito a varie manifestazioni di prodigio, fu dichiarata “Santuario di Maria SS. del Sabato Santo”. L’interno è a navata unica con soffitto a volta ad arco ribassato. I decori con altari in stucco e marmo sono ottocenteschi e in stile baroccheggiante. Questi sono stati riportati alla luce nel 1990 dalla sapiente opera del maestro Guido Tentarelli di Giulianova, che si incaricò anche di ripristinare la doratura degli altari e del fregio longitudinale della navata.  All’interno si conserva la statua della Madonna del Sabato Santo che fin dal 1300 e fino al 1765 era custodita nella Badia di S.Maria ad Mejulanum. In quell’anno i corropolesi, afflitti da una terribile pestilenza, ottennero dai Padri Celestini il permesso di portare la statua della Madonna nella chiesa parrocchiale di S.Agnese affinchè potesse essere venerata in quel momento difficile. La statua rimase lì per parecchio tempo e la pestilenza cessò. Nella cantoria, situata sopra la bussola d’ingresso della chiesa, trova posto un organo liturgico meccanico a canne installato nel Settecento dalla Ditta Organara Veratti di Bologna. L’ultimo suo restauro in ordine di tempo è quello del 1990 da parte della Ditta Tonino Di Renzo di Pescara. In prossimità dell’ingresso è incastonata in una colonna la Croce delle Indulgenze che Papa Leone XIII concesse nel 1901.

Altri edifici sacri a Corropoli sono: il Monastero di S.Maria ad Majulanum (Badia), il Monastero di S.Benedetto a Gabiano, la Chiesa di S.Donato, la Chiesa di S.Giuseppe, la Chiesa di S.Scolastica, la Chiesa di S.Maria degli Angeli (Montagnola), l’Oratorio di S.Giuseppe in Ravigliano, l’Oratorio di S.Rocco (La Cona).

Per raggiungerla da Teramo, da cui dista circa Km.34 (vedi mappa), si percorre la S.S.80 in direzione di Giulianova fino all’incrocio con la Pedemontana. Imboccata questa, la si percorre fino a S.Onofrio, per raggiungere poi la Val Vibrata (SP 259) a Garrufo. Si prosegue poi in direzione mare fino a Nereto, oltrepassato il quale si gira poi a sinistra verso il centro abitato di Corropoli.

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2013)

 

 

 

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

Chiesa di S.Agnese, o Santuario della Madonna del Sabato Santo a Corropoli (Te)

 
 
 
Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente
copiate, utilizzate e distribuite, purchè non a fini di lucro
e purchè, in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.

 

 

www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it