Eremi e luoghi fortificati abruzzesi - Eremo di San Nicola a Casale San Nicola

HOME

Borghi

Chiese

Eremi

Capestrano

Castel Manfrino

Fano Adriano

Frattagrande

Gole Salinello

Grotta S. Angelo

Montegualtieri

Nocella - Torre

Pacentro

Rocca Calascio

Rocca Roseto

San Bernardino

San Nicola

Santa Colomba

S.Eusanio Forc.

S.Maria di Pagliara

Persone

Eremo di San Nicola a Corno a Casale San Nicola

   

Eremo di San Nicola: il frontale della Chiesa

Eremo di San Nicola: Il massiccio del Gran Sasso e la croce che indica la Chiesa

 

L’Eremo di San Nicola a Corno si trova su un pianoro a circa m.1100 s.l.m. alle spalle del centro abitato di Casale San Nicola, una frazione di Isola del Gran Sasso (Teramo), alle pendici del “paretone” del massiccio del Gran Sasso d’Italia. La chiesa, realizzata in pietra, si presenta con un fronte quadrato, ha il tetto a capanna ed un’unica navata. All’interno si possono vedere le tracce di alcuni affreschi ormai quasi completamente deteriorati; la luce viene assicurata da sette finestre perimetrali. Sull’altare ci sono 24 formelle in ceramica di Castelli apposte lì nel 1988, che complessivamente raffigurano un dipinto attribuito al ceramista Nicola Cappelletti (1691-1767) celebrante due miracoli di San Nicola, conservato nella chiesetta che sovrasta il centro abitato. Il cartello apposto dall’Archeoclub nei pressi dell’Eremo riporta le seguenti notizie storiche: “Nei pressi della chiesa si distinguono ancora i ruderi dell’antico monastero di S. Niccolò a Corno, abbandonato da diversi secoli, noto soprattutto per la fama del suo fondatore S. Pier Damiani e del Beato Placido da Roio che vi soggiornò per circa un anno. L’Eremo dipendeva dal monastero camaldolese di S. Croce di Fonte Avellana e quando questa Badia nel 1393 passò in commenda, S. Niccolò cominciò una lenta decadenza, tanto che i suoi monaci furono costretti a trasferirsi nel vicino monastero di S. Salvatore di Fano a Corno.” Il convento era tenuto dai monaci camaldolesi e  si fa risalire la sua costruzione a poco dopo l’anno 1000, mentre la chiesa era addirittura preesistente.

Per arrivarci da Teramo (vedi mappa): occorre arrivare a Isola del Gran Sasso o per mezzo della S.S. 150, o per mezzo dell’Autostrada A 24; da qui una comoda strada conduce alla frazione di Fano a Corno e poi a Casale San Nicola. Lasciata l’auto nella piazzetta nei pressi dell’albergo-ristorante, ci si avvia a piedi seguendo uno scosceso ma sicuro sentiero segnato, e si arriva a destinazione dopo circa mezz'ora di cammino.

 

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2009)

 

 

Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente
copiate, utilizzate e distribuite, purchè non a fini di lucro
e purchè, in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.
 

www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it